I MIEI LETTORI

giovedì 20 novembre 2014

CARO BABBO NATALE






Caro Babbo Natale,

mancano 34 giorni alla notte più magica dell'anno!
E così , eccomi qui, come da bambina , a scriverti la mia letterina.
Vorrei....... tanti tanti soldi penserai !

Non ti nascondo che questo è stato il mio primo desiderio. A chi non farebbe comodo un bel gruzzoletto!?

Poi , però, ci ho pensato su ed ho deciso che quello che voglio davvero è:

  • Un lavoro per tutti! Perché lavorare rende all'uomo dignità. Ma dev'essere un lavoro retribuito giustamente, che consenta di stare a casa con la famiglia il tempo necessario per non far mancare mai la propria presenza, e non costringa padri e madri lontano nei giorni di festa. Un lavoro che lasci il tempo per le coccole, per i giochi con i propri figli, per fare i compiti insieme a loro, per guardare insieme un cartone animato. Un lavoro che consenta ai nonni di fare i nonni , invece di invecchiare dietro una scrivania. Un lavoro , dunque, che torni a rispettare i valori della famiglia.
  • Camminare per strada senza aver bisogno di guardarmi sempre le spalle: desidero un Paese sicuro, dove sentirmi protetta e dove la Giustizia sia degna di portare questo nome

  • Uscire a far la spesa tranquilla senza temere di tornare a casa e trovarla occupata da estranei

  • Poter apprezzare un giorno di pioggia senza viverlo con il terrore di perdere tutto sotto il fango

  • Poter guardare al fratello straniero come ad una opportunità culturale e non come al ladro che ruba in casa dei poveri

  • potermi ammalare con la certezza di potermi curare , in ospedali accoglienti e sicuri

vorrei.......

Ok! forse può bastare per quest'anno!

Mi sa che ho troppe pretese vero? E forse neppure tu sei ancora pronto a far miracoli.....

In tal caso, mi accontento di …... un pacco pieno di SERENITA' !



8 commenti:

  1. Bellissima questa tua lettera a Babbo Natale, che dici se gliela scriviamo tutti uguale uguale alla tua .... almeno uno dei desideri riuscirà ad avverarlo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono d'accordo Stefania. Si può fare: solo l'unione fa la forza! E mai, come in questo momento , abbiamo bisogno di ritrovarci uniti per riprenderci i sogni che ci stanno rubando!

      Elimina
  2. Sono d'accordo Con Stefania Labò: proviamoci a mandarla tutti...magari non a Babbo Natale, ma ad un altro Babbo molto più grande, perché per esaudire tutti questi desideri occorrerebbero dei miracoli. Speriamo che almeno la serenità riusciamo a raggiungerla da soli (ci vorrà molta buona volontà!) : )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Annina, hai ragione! Quello di cui abbiamo bisogno forse è proprio un miracolo! Anche la ricerca della serenità ( non della felicità,perchè quella merita un discorso a parte) sta diventando ,sempre più, un'impresa titanica.
      Però, forse, il momento che stiamo vivendo , con le sue difficoltà puo' aiutarci a ritrovare il piacere per le cose semplici : e questo sarebbe già un grande passo verso la serenità ... non credi ? :-)

      Elimina
  3. Ciao Clelia la tua lettera mi piace molto!!! quindi virtualmente la spedisco anche io!!!
    un bacione ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Manu :-) !!! mandiamola tutti , chissà magari almeno uno dei desideri riesce ad avverarsi ! :-)
      Un abbraccio grande grande!

      Elimina
  4. Bellissima questa lettera Clelia!
    Grazie per averla condivisa!
    Metti anche la mia firma!
    Un forte abbraccio Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo Maria! L'unione fa la forza ! :-)) e un coro a più voci è senz'altro più proficuo!
      Ti abbraccio
      Clelia

      Elimina