I MIEI LETTORI

Le mie poesie

INSIEME

Il nostro tempo insieme
è una follia di ore rubate,
come una febbre che ti prende improvvisa, 
brucia nel corpo, ti consuma l'anima.

Il nostro tempo insieme
è breve , intenso,
come un temporale di fine estate
Ma  non passa,
penetra nel profondo, fino alle ossa
E' linfa vitale
E' sangue caldo nelle vene
E' vita!

Il nostro tempo insieme
è improvviso 
breve e radioso come un arcobaleno
Ha i colori dell'autunno 
il profumo del mare
E' una canzone in sottofondo,
un faro nella noia dei nostri giorni spenti ,
sempre uguali.

Il nostro tempo insieme
è divorarsi di baci veri,
di carezze sincere ,
di abbracci intensi!

Il nostro tempo insieme 
non ha confini 
E' solo volersi,
prendersi, 
darsi.
Senza chiedere ,
senza pretendere.

Il nostro tempo insieme 
è solo nostro!

OGNI GIORNO ACCANTO A TE

Cos'è un solo giorno in una vita intera?  
Solo una manciata di ore, 
spiccioli di minuti 
che scorrono tra le dita , 
inafferrabili, 
come sabbia soffiata dal vento

Ma un giorno vissuto all'ombra dei tuoi occhi
è un infinito rincorrersi di ore in un tempo senza tempo !

LONTANI

Quando non ci sei,
resta mio il sapore dei tuoi baci:
dolce nettare rubato agli dèi 
per inebriarmi il cuore di inattesa felicità!

Mentre la ragione si perde 
in un mare di lucida follia.

UNA LUCE ALL'IMPROVVISO

Ora non è importante sapere se ti rivedrò!
Forse non accadrà mai, 
non in questa realtà.

Forse ti rivedrò nei miei sogni
Ma non importa come ,
neppure quando.

Mi basta sentirti ora , 
qui , nel profondo.
Prepotente come allora

E sarà come volare , finalmente!
Come morire senza dolore,
in un attimo eterno!

Sarà come accendere una luce improvvisa
nel buio del mio cuore
e ritroverò nei tuoi occhi  il coraggio di tornare! 

UN AMORE IMPOSSIBILE

Non avrò mai il tuo sorriso tutto per me
nè il tuo abbraccio sicuro nella notte

Non avrò mai la gioia di dirti "t'amo"!

Ma avrò sempre nel cuore 
il ricordo dolcissimo di un amore vano.

SOLA

Tutto mi travolge, 
e in sè m'avvolge
In un turbine buio e malinconico 

Pauroso l'autunno in me nasce
Mentre da sola cammino per questa lunga strada che è la vita!

E' SUCCESSO

E' successo che cadessi in un mondo
che di sola euforia era pieno
e di canti , di balli e di suoni
il mio cuore viveva leggero

Ma è bastato soltanto un momento
quel mondo non era più mio!

è successo che il sole si è spento!


MIO PADRE
  
Nei suoi occhi
ora un po' opachi , 
annebbiati,
vedo sempre i miei

Nel suo passo stanco 
sempre più incerto
rivedo il timore che avevo

Nel suo sorriso 
ora più triste
vedo incertezze
e pallidi rimorsi

Nelle sue mani macchiate dall'età
e nel suo abbraccio ancora forte
dimentico ...
e vedo solo mio padre

Per non dimenticarlo

E' il primo giorno di primavera
ma lui non ha visto sorgere il sole

E' fresca l'aria
ma a lui non arriva il profumo delle margherite

E non sente il canto delle rondini....

Un rivolo di sanghe scende caldo,
presagio di morte 

E piange , 
piange ....
piange.....

Vorrei aiutarlo 
ma non chiede aiuto

Mi grida di lasciarlo solo!

Per lui è finito il tempo della caccia nell'erba fresca di rugiada
E' finito il tempo delle fusa a mendicar carezze e un po' di cibo

E' finito il tempo degli amori....

Proprio ora!

Ora che la vita ricomincia a fiorire , 
è finito il tempo!

E devo solo lasciarlo andare...

NOI

Come tremavi amore, 
più del mio cuore
perso dietro una danza di cui non conosceva i passi
smarrito in una poesia di sensi e di passione....

Come tremavo amore,
quando i tuoi baci mi parlavano d'amore
e le tue mani leggere mi rapivano segreti
lasciandomi confusa ,felice, disperata!

Come tremiamo amore
spersi in questo desiderio
bisognosi dell'aria che solo i nostri baci sanno regalarci
affamati , 
mai sazi, 
instancabili giocolieri di questo nostro folle, grande amore!      

 OGGI
Oggi sono troppo stanca anche per sognare...
la mente è vuota , 
e vaga senza orientamento
come una nave che ha perso la rotta 
e in balia del vento si abbandona

Oggi sono troppo stanca anche per immaginare
non ho più il coraggio 
di guardare nel vuoto e di lanciarmi...
vorrei solo confini netti
destinazioni certe....

Oggi sono troppo stanca anche per lottare
ho deposto le armi
voglio sedermi ad aspettare...
che tu mi liberi da questa morsa 
che mi mortifica , mi confonde 

Oggi sono troppo stanca anche per soffrire
voglio solo dormire di un sonno profondo
e risvegliarmi libera domani!

Klelia
 



     
PER SEMPRE


Pochi eterni spiccioli di secondi 
isolati in un tempo privo di confini
ci hanno imprigionati!

La mia anima nella tua
il tuo cuore con il mio

Un unico battito
Una sola emozione

Insieme per sempre!


  E' Carnevale

Un momento 
aspettate! 
Indosso la maschera , 
la indosso ogni giorno.

Voglio guardarvi
senza farmi vedere
Voglio ascoltarvi 
senza farmi sentire

Non è per timore
e neppure malizia!
E' sopravvivere
o forse è vivere...

Siam tutti teatranti
tutti pagliacci!
Un sorriso nasconde le lacrime
Una lacrima finge dolore

Nessuno è vero!
Nessuno è se stesso!
E Carnevale !
Lo è sempre 
non solo adesso!
   

 A mia madre


Siamo così lontane l'una dall'altra
e talmente vicine che il tuo è anche il mio respiro

Il tuo pieno è il mio vuoto
il mio bianco il tuo nero

ci respingiamo con amore
ci cerchiamo con rabbia.

Ogni goccia del nostro sangue ci unisce e ci divide al tempo stesso
la battaglia è continua e senza vincitori

il tempo è vittima e carnefice
inesorabile si assottiglia 
e diviene un fragile ponte tra le nostre anime, madre mia.





 


 
 

Nessun commento:

Posta un commento