I MIEI LETTORI

lunedì 20 febbraio 2017

Intervista col creativo! Anno secondo : Il viaggio continua e oggi conosciamo Lisa.



Come promesso il  nostro viaggio continua . Vedremo dove ci condurrà questo secondo anno di ricerca .

Per cominciare , ho regalato alla rubrica una nuova "copertina" . 

Ma , cosa ben più importante , inauguro questo nuovo ciclo di interviste con una creativa davvero eccezionale: Lisa , del blog cucicucicoo
Lisa Neri 

Ciao Lisa ,benvenuta! Ti va di raccontarci in breve la donna che si cela dietro quel sorriso splendido che hai?

Ciao, Clelia, buon giorno! Sono una creativa statunitense trapiantata a Napoli nel 2001. 

Adoro creare, veder comparire qualcosa dove prima non c’era niente!

Da bambina dipingevo figurine, scrivevo libri, e creavo mondi interi con i giocattoli. 

Da adolescente suonavo diversi strumenti musicali e continuavo a creare cose con le mani. 

Ora, da adulta, le passioni vanno dalla fotografia in bianco e nero alle arti manuali con filo e filati: il cucito, la maglia, l’uncinetto e il ricamo.

Il mio sito si chiama Cucicucicoo: Eco Sewing andCrafting  ovvero il cucito e il craft ecologico. 


Pubblico tanti tutorial del fai da te che spesso utilizzano materiali di recupero (refashion per il cucito e riciclo creativo per altre tecniche) e ho creato anche un corso gratuito di cucito per principianti “Impara aCucire a Macchina” che porta chi è alle prime armi ad apprendere le tecniche basi con degli esercizi pratici. 


È bellissimo sapere che il mio corso ha permesso a tante persone di realizzare il sogno di imparare a cucire! 

Creo anche dei cartamodelli di cucito con una vena ecosostenibile, o perché sono prodotti che sostituiscono prodotti usa e getta oppure perché si possono facilmente creare da tessili di recupero.

La Lisa creativa non crea dunque ma  ri- crea : la tua passione per il riciclo come è cominciata?
A dire il vero, non mi ricordo un momento in cui NON recuperassi materiali. 

Da piccola, quando seguivo dei corsi estivi di arts and crafts (crafting per bambini) oppure quando facevo dei progetti a casa con mia madre, usavo spessissimo oggetti di riciclo oppure reperibili nella natura: barattoli, lattine, bottiglie di plastica, sassi, foglie, rametti.

All’epoca non c’erano motivi precisi per questa scelta se non perché i materiali si trovavano là davanti a me e anche perché mi è sempre piaciuto cercare di vedere oltre le apparenze e trovare altri usi per le cose. 

Mi sono sempre piaciuti i puzzle, giochi logici e rompicapo, e cercare un uso alternativo a un dato oggetto è un bell' esercizio in questo senso!


Restiamo in tema di riciclo : non ti sembra piuttosto contraddittoria questa  dilagante passione per il riuso in un'epoca tanto protesa al consumismo?

Assolutamente no! Anzi, mi sembra il momento più adatto per pensare al riciclo creativo. 

Il consumismo è ormai fuori controllo, al punto che molte persone hanno dei problemi seri con gli acquisti continui. 

Purtroppo le cose che si comprano sono sempre più spesso manufatti in situazioni poco etiche e anche dannose all’ambiente. 

Oramai si è perso il senso del valore degli oggetti e dei vestiti, e perciò ho fatto un patto con me stessa qualche anno fa : non avrei più comprato i vestiti nuovi, solo quelli usati, e gli altri li avrei fatti io stessa.

Secondo me, il riuso è un ottimo modo per pensare agli oggetti che abbiamo davanti e ricordarci che hanno una storia e un’impronta. Così vengono valorizzati e si può cercare di trovare modi per allungare loro la vita, al posto di gettarli via e comprare sempre di più, che è quello che siamo condizionati dalla società a fare.


E c’è un altro fatto. Tutti si lamentano della crisi economica, ma si continua comunque a fare tanti acquisti. 
Ma,quando si recuperano vestiti e oggetti, rinnovandoli o modificandoli se necessario, si risparmiano un bel po’ di soldi!

E ora la tua passione più grande : il cucito . Tanto amato da aprire addirittura un blog sul tema. Come è cominciata questa tua passione?

Mia madre mi ha insegnato le basi del cucito quando avevo forse 11 o 12 anni. Il mio primo progetto è stato una gonna tubino viola stile anni 80, molto semplice. 

Mi sembrava davvero pazzesco poter indossare qualcosa che avevo fatto io. Negli anni a seguire facevo ogni tanto qualche progetto, a volte a macchina e a volte a mano.

Quando sono rimasta incinta la prima volta, vedevo tanti di quei prodotti per bambini piccoli che mi faceva pensare, “Quello lo potrei benissimo fare io invece di spendere €25!” 

Quindi ad un certo punto ho comprato una macchina da cucire (quella che avevo prima era rimasta negli Stati Uniti quando mi ero trasferita) e non riuscivo a fermarmi. Volevo cucire di tutto!

All’epoca (2006) già si usavano molto i pannolini lavabili negli Stati Uniti, ma non se ne parlava proprio in Italia. Non si trovavano e non conoscevo nessuno che li usava. Quindi ho cominciato a cucirli io. 

Poi mi è venuta l’idea di provare con gli assorbenti mestruali lavabili, e mi hanno cambiato molto il mio rapporto con il ciclo. 


Ho aperto Cucicucicoo all’inizio del 2009 per parlare proprio di questi prodotti e venderli, anche se nel tempo il concetto principale del sito è cambiato e non scrivo molto dei prodotti lavabili. (I cartamodelli di cucito per questi prodotti si trovano nel mioshop! 

I bambini e la creatività : quanto è importante , secondo te , avvicinare i bambini alle arti manuali ?

Super mega incredibilmente importante! 

Non ho idea se sarei diventata la donna che sono ora se mia madre non mi avesse trasmesso la passione per il fatto a mano, e sicuramente ci sono tante persone che non hanno mai avuto input creativi da bambini ma che poi sono diventati super creativi da adulti. 

Ma, così come è meglio introdurre una seconda lingua  il più presto possibile, è anche meglio crescere fin da subito con la creatività in modo che la mente cresca in quest’ottica!

Poi i bambini sono curiosi di natura. La magia esiste, e quando riescono a creare una cosa con le loro mani, gli sembra di aver fatto qualcosa di magico! 

Ho lavorato molto con i bambini (anche come insegnante di lingua inglese), e vedo che sono sempre molto orgogliosi delle loro creazioni. Per loro non esistono errori tecnici; basta che l’abbiano fatto loro, e ne vanno proprio fieri!



Hai un sogno nel cassetto?
Tantissimi, troppi da elencare qui! 

Il sogno degli ultimi anni per Cucicucicoo, ho intenzione di realizzarlo questo anno, ma per ora tengo la bocca serrata, mi dispiace!

Il viaggio che sogni da una vita 
Sono nata e cresciuta negli Stati Uniti, ma in realtà conosco poche zone del paese. Sono tantissimi anni che vorrei fare il mitico viaggio coast to coast, dalla costa atlantica alla costa pacifica, fermandomi molto nel sudovest per scoprire i paesaggi incredibili e unici.

Grazie, Clelia, per questa chiacchierata! Vorrei offrire ai tutti i lettori di Un’idea tira l’altra uno sconto speciale del 10% solo per loro nel mio shop

Basta inserire il codice sconto “unideatira” alla cassa. (offerta valida fino al 28/02/2017) 

Inoltre, vi invito a venire trovarmi a www.cucicucicoo.com per idee e progetti di creatività, e ad iscrivervi alla newsletter di Cucicucicoo.

Che aggiungere ancora? Direi che Lisa si è presentata nel migliore dei modi .

Avevo pronta la sua intervista già da un po' ma ho atteso fino ad oggi per pubblicarla su sua esplicita richiesta : nel suo blog oggi potrete trovare un cartamodello per carnevale che potrete acquistare con lo sconto che ci ha regalato.

Se avete voglia di imparare a cucire, se già siete capaci e volete avere nuove idee , se volete conoscere tutte le altre fantastiche creazioni di Lisa , non vi resta che correre subito a curiosare sul suo blog.

Io vi abbraccio e vi do appuntamento a presto .

Un bacio
Clelia

Leggi l'intervista anche su latinacorriere.it

9 commenti:

  1. Grazie, Clelia, per questa bella chiacchierata! Un abbraccione! :) Lisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora grazie a te Lisa per averci dato l'opportunità di conoscerti meglio .
      Un abbraccio
      Clelia

      Elimina
  2. Interessante intervista, anche perché... recentemente cercavo info proprio sugli assorbenti lavabili e non ne trovavo! Idem per i corsi di cucito, non ne vedo mai in giro - non che mi servano, ma è bello sapere che ci sono :) Vado a curiosare sul sito di Lisa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uff che sbadata! Volevo anche dirti che il nuovo logo dell'intervista mi piace moltissimo :))

      Elimina
    2. Ciao Elle! Grazie per il tuo commento! Se hai mai delle domande, fammelo sapere! :) Lisa

      Elimina
    3. Cara Elle, io quella degli assorbenti l'ho trovata un'idea davvero originale : mi ha riportata indietro nel tempo .
      Sono contenta che ti piaccia il nuovo logo! :-)
      Un bacione
      Clelia

      Elimina
  3. Ciao Clelia! Conosco e seguo il blog di Lisa già da tempo, mi piace molto perchè ama il recupero e il riuso creativo di stoffe e materiali, proprio come me!
    Un abbraccio
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carmen! Che bello vederti qui! Un abbraccio! :) Lisa

      Elimina
    2. Ciao Carmen,
      Lisa è davvero una creativa fantastica!
      Ero sicura che ti piacesse.
      Un abbraccio a te
      Clelia

      Elimina