I MIEI LETTORI

sabato 30 gennaio 2016

DI CHE MASCHERA SEI?

Il Carnevale è l'occasione giusta per tirare giù la maschera , quella che la vita ci costringe ad indossare ogni giorno e liberare , finalmente, il nostro vero io .

Che siamo tipi goliardici , timidi o romantici , a Carnevale ognuno trova il ruolo che gli calza a pennello.

Da bambini ci si travestiva da grandi nell'ingenua convinzione che tutto fosse migliore se visto da un paio di tacchi alti.

Da grandi ci si traveste per tornare bambini , per dimenticare il ruolo ingessato che irrigidisce ogni nostro sentimento , allontanandoci sempre di più dal nostro vero essere.

E' noto come dietro ad una maschera ci si senta tutti più forti e si trovi il coraggio di perdere molte inutili inibizioni.

Perciò , perché non accampiate scuse di alcun tipo, ho raccolto per voi , in giro per il web, alcuni suggerimenti per trovare e creare la vostra maschera perfetta .

Partiamo dal più classico dei travestimenti : il pagliaccio.
fonte: web

All'apparenza ridicolo ed impacciato , il clown è forse la maschera che meglio rappresenta l'eterna contraddizione che alberga in noi: il sorriso dolce/amaro di chi prende tutto come uno scherzo , ma nasconde un animo complesso .

E' un travestimento che è possibile realizzare con ciò che abbiamo in casa : vecchi abiti , calze spaiate , e maglioni oversize .Una parrucca e un buon trucco , e il gioco è fatto.




Eccovi alcune idee per rendere unico il vostro costume: 

E che ne dite di vestirvi come il personaggio di un cartone animato? Eccovi alcuni esempi:


 Per i più piccoli trovo invece divertenti questi  travestimenti , per chi sa lavorare all'uncinetto o a maglia:

fonte : web

fonte: web


  •   il pirata 
    fonte : web
  • l'ape 
    fonte : web
    Insomma, ce n'è davvero per tutti i gusti! Spero di avervi ispirati e di aver scatenato la vostra fantasia! Io vado a preparare il mio travestimento ! 
Ma prima di lasciarvi ancora un paio di suggerimenti : 
  • Per rimanere in tema cartoon , un bel costume da Masha e Orso totalmente hand made 



  • E un costume da fare proprio all'ultimo momento: La tavola apparecchiata.


Vi basterà prendere una tovaglia di plastica a quadretti, un piatto di carta ed un bicchiere , delle posate di plastica . Fatto un buco nel centro della tovaglia per far entrare la testa , dovrete cucire i due lati o incollarli lasciando solo lo spazio per far passare le braccia. Quindi con la colla attaccatutto incollate le stoviglie.
Prendete un vassoio per dolci di quelli di carta , incollateci sopra una bottiglietta e legatelo con un nastro sulla testa .

E adesso tocca a voi !
Buon divertimento!

8 commenti:

  1. Ma dai! Bellissimi i tuoi costumi Clelia! Simparica la tavola apparecchiata! Semplice e veloce! E che dire di Mashe e dell'orso. Bravissima come sempre!
    Grazie per i numerosi spunti e ... buon carnevale!!!
    Un abbraccione
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria, grazie...
      Masha e Orso sono , a dire il vero , un tantino impegnativi..almeno per me che sono una completa autodidatta di cucito e di tutto il resto :-) però alla fine l'effetto è assicurato..

      Elimina
  2. Si, simpaticissime idee! Anche se Masha e Orso non possono mancare in questo Carnevale 2016, la tavola apparecchiata è la mia preferita^_^
    Ciao
    MARIS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pienamente d'accordo Maris. La tavola apparecchiata è anche la mia preferita. Super facile , super veloce ed originale. E anche riciclosa: il che non guasta mai :-).

      Elimina
  3. Bellissime idee, anche per la scuola, grazie.
    sinforosa

    RispondiElimina
  4. Tutto molto bello Clelia, ma la tavola apparecchiata li supera tutti!!! molto originale.
    Un grande bacio e buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manu.... e dire che per farla ci vogliono solo cinque minuti -) E' proprio vero : la semplicità è tutto!
      Un grande abbraccio e buon settimana a te mia cara

      Elimina

Se vi va lasciate un segno del vostro passaggio: sarò felice di conoscere la vostra opinione.