I MIEI LETTORI

martedì 23 settembre 2014

PROVE TECNICHE: L'AUTOMOBILINA E LA COCCINELLA AMIGURUMI, IL PIROGRAFO

Chi mi legge da un po' ormai lo avrà capito: mi piace sperimentare e cimentarmi sempre in nuove tecniche. E' un po' un difetto del mio carattere : in bilico tra curiosità ed incostanza!

Ho bisogno sempre di nuovi stimoli per sentirmi bene.

E così nei miei momenti "creativi" , mi lascio appassionare ora da una, ora dall'altra tecnica...Vado a periodi...ed anzi, mi stupisco non poco , del fatto che l'uncinetto ancora mi appassioni così tanto...

Sarà forse dovuto alla sua estrema versatilità che ne fa uno strumento sempre nuovo : è un po' un cappello magico capace di tirar fuori sempre qualcosa di diverso.

Oggi voglio parlarvi della mia ultima attrazione : gli amigurumi.

Li trovo carinissimi ma non semplici .... difatti finora non è che io abbia ottenuto risultati tanto soddisfacenti.

In ogni caso , voglio farvi vedere i miei due tentativi ....

Uno è questo , una coccinella su quadrifoglio che ho realizzato seguendo il tutorial della bravissima Oana: con lei si va a colpo sicuro  e, nonostante le mie imperfezioni , non è poi venuta troppo male..





Secondo tentativo amigurumi: una macchinina. Avevo trovato un tutorial in inglese e avevo preso sommariamente degli appunti che posso condividere con voi. Ovviamente io l'ho molto personalizzata perchè è diventata la macchinina coloratissima per i 18 anni di mia nipote: poichè il vero regalo è stato soldini per la patente (e io odio regalare soldi e detesto i cosiddetti biglietti portasoldi) ho pensato di accompagnare il tutto con un simpatico simbolo!



A lei è piaciuta e le resterà quantomeno un piccolo ricordo di questa zia matta!
 
Se volete provarci anche voi , magari con colori diversi, io l'ho fatta così :

Per i due laterali della macchinina ho lavorato due parti uguali in questo modo:

- ho fatto ventotto catenelle + 1 per voltare il lavoro
- I giro: 1 punto basso in ogni catenella per un totale di 28 punti bassi , 1 catenella per voltare
- II giro: 2 punti bassi nel primo punto basso , 26 punti bassi ,2 punti bassi nell'ultimo punto basso per un totale di 30 punti bassi
- III -VIII giro: 30 punti bassi + 1 catenella per voltare
- IX giro: 28 punti bassi ,lavorare insieme gli ultimi due punti bassi facendo una diminuzione . A questo punto abbiamo 29 punti bassi totali
- X giro: saltare il primo punto basso e lavorare 1 punto basso nei restanti punti bassi + 1 catenella per voltare . Ora abbiamo 28 punti totali
- XI giro: lavorare 26 punti bassi , fare una diminuzione lavorando insieme gli ultimi due punti bassi. Ora ci sono 27 punti totali.
- XII giro: saltare i primi due punti bassi e lavorare 1 punto bassi nei successivi 25 punti + una catenella per voltare ( a questo punto abbiamo 25 punti totali)
- XIII giro: lavorare i primi 22 punti , una diminuzione sui punti finali e abbiamo ora 23 punti
- XIV giro:saltare il primo punto basso,1 punto basso nei successivi punti bassi , 1 catenella per voltare. Ora abbiamo 22 punti bassi totali
- XV- XVI giro: un punto basso in ognuno dei 22 punti bassi + una catenella per voltare
- XVII giro: 1 punto basso in ognuno dei 22 punti bassi
- XVIII giro: saltare il primo punto basso, 1 punto basso nei successivi punti : ora abbiamo 21 punti totali
- XIX giro : saltare il primo punto basso , lavorare i prossimi 18 punti bassi e i due punti bassi finali in una diminuzione, Abbiamo 19 punti totali
- XX giro: saltare il primo punto basso e lavorare 16 punti bassi nei punti bassi seguenti,una diminuzione e ora abbiamo 17 punti bassi
- XXI giro : saltare il primo punto basso , lavorare 14 punti bassi e una diminuzione negli ultimi due punti bassi . Ora abbiamo 15 punti bassi
Tagliare il filo e chiudere il lavoro.








Per il tettuccio della macchinina : avviare 18 catenelle + 1 per voltare e lavorare 60 giri a maglia bassa.



Per la base :avviare18 catenelle + 1 per voltare e lavorare 33 giri a maglia bassa 

Per le ruote :
Fare un cerchio magico .
I giro: 1 catenella, 7 punti bassi e chiudere il giro con un punto bassissimo
II giro: 1 catenella, 2 punti bassi in ogni punto basso per un totale di 14 punti bassi
III giro: se si vuole cambiare colore per fare la gomma della ruota con il nero , cambiare colore e lavorare 1 catenella ,1 punto basso nel seguente punto basso,due punti bassi nel prossimo e ripetere fino alla fine ottenendo così 21 punti totali
IV giro:1 catenella , 1 punto basso, 1 punto basso , 2 punti bassi nel punto seguente . Ripetere così fino alla fine e raggiungere un totale di 28 punti bassi
V- VII giro: 1catenella e 1 punto basso nei punti bassi seguenti
VIII giro: 1 catenella,1 punto basso,1 punto basso,due punti bassi lavorati insieme in una diminuzione. Così fino alla fine del giro per ottenere 21 punti totali
IX giro: 1 catenella, 1 punto basso ,2 punti bassi lavorati insieme in una diminuzione, così fino alla fine per ottenere un totale di 14 punti bassi
A questo punto avrete ottenuto una conca : riempitela con l'ovatta sintetica e fare altri due giri di diminuzioni per chiudere la ruota.
Ripetete questa lavorazione per le altre tre ruote

Ora dovete soltanto assemblare la macchinina: cucire prima di tutto la base ai due laterali; quindi cucire il tettuccio al resto della macchinina.Prima di chiudere del tutto imbottirla con l'ovatta.

E ora non resta che personalizzarla con fari , targa e finestrini. Io li ho realizzzati con il feltro e cuciti
in modo volutamente irregolare perchè volevo che risultassero un po' come disegnati.

Et voilà! Automobilina terminata.






Infine voglio farvi vedere questi piccoli lavori con il pirografo:sono dei dischetti di legno sui quali ho prima fatto degli schizzi a matita e poi li ho ridisegnati con il pirografo.





alcuni ho anche provato a colorarli .... ma forse li preferisco al naturale...



In ogni caso voglio provare a fare altre cose con questo strumento che mi intriga moltissimo!!!






Ora vi lascio perchè vi ho annoiato abbastanza...
Un grande abbraccio a tutti e alla prossima!!!

Ciao
Clelia


6 commenti:

  1. brava! sei molto creativa e la creatività è sinonimo di vitalità... Resta sempre così

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie angela...ma certo....e chi molla!!! questi momenti tutti miei rendono le giornate più leggere...non potrei mai rinunciarci....!
      un bacione

      Elimina
  2. ciao Clelia non ci hai annoiato affatto!!! lo sai che non conosco questa tecnica??
    l'auto!!! deliziosa!!! grazie per il tutorial ... buona serata ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quale tecnica Manu? gli amigurumi? non ci credo....tu ne sai una più del diavolo :-))) !!!! Io ho visto tanti lavori in giro sul web ..c'è una ragazza americana che realizza lavori meravigliosi http://craftyiscool.blogspot.it/ si chiama Allison Hoffman...ti fa venire voglia di provarci subito....
      Un bacione a presto!!!

      Elimina
  3. noiosa tu? ma che dici???
    ho ammirato la vostra famiglia su fb: siete bellissimi e affiatatissimi, la festa deve essere stata fantastica ^_^
    auguri anche da parte mia alla tua nipotona (18 sono ormai tanti, eh!) e complimenti a te per tutti questi lavori creativissimi e allegri!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Carla , sei dolcissima , come sempre!
      Alla festa ci siamo divertiti moltissimo e poi il video realizzato da mia sorella raccogliendo gli auguri di parenti , amici e professori è stato davvero un'idea carina!
      18 anni sono tanti ....ma sono l'inizio della sua avventura....
      Diverso è vederli dal mio punto di vista: mi sento tanto vecchietta :-))
      Un grande abbraccio!
      a prestissimo

      Elimina